Fenomeno dei calcinaroli

Fenomeno dei calcinaroli è un termine che sta ad indicare il fenomeno, tipico delle calce aerea, che si manifesta dopo lo „spegnimento“ della Calce Viva CaO (ossido di calcio). Il calcare (CaCO3) durante la cottura si dissocia secondo la reazione:

ovvero, si ottiene ossido di calcio (CaO, detta anche calce viva) e si libera anidride carbonica (CO2). La calce estratta dai forni di cottura può essere messa direttamente in commercio come calce viva in zolle. Più spesso viene trasformata in idrato (calce spenta) secondo la reazione esotermica:

ovvero, con l’aggiunta di acqua (H2O) all‘ossido di calcio (CaO) si ottiene un biidrossido di calcio (Ca(OH)2, detta anche calce spenta). Lo spegnimento può avvenire secondo 2 modalità:

Può capitare, però, che alcuni grumi di calce viva finiscano con lo spegnersi dopo l’impiego, producendo con il loro aumento di volume rigonfiamenti e disgregamenti, spesso circolari. Questo è il Fenomeno dei Calcinaroli e si presenta quando si usa grassello non invecchiato o calce idrata difettosa.

Una volta applicata la calce idrata, a contatto con l’aria si ha la reazione:

ovvero, la calce spenta (Ca(OH)2) a contatto con l‘anidride carbonica (CO2) riforma l’elemento iniziale, il calcare (CaCO3) e libera acqua (H2O).